Circ 158 Ordinanza Ministeriale 172 del 04/12/2020- Valutazione periodica e finale degli apprendimenti delle alunne e degli alunni delle classi della scuola primaria

Circ. n.158      Firenze, 21 gennaio 2021

Prot. n .1155

Al personale Docente

Alle famiglie

E p.c. al DSGA

Al Personale ATA

                                                                                  

 

 

Oggetto: Ordinanza Ministeriale 172 del 04/12/2020- Valutazione periodica e finale degli apprendimenti delle alunne e degli alunni delle classi della scuola primaria.

Il Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 22, convertito con modificazioni dalla legge 6 giugno 2020, n.41, ha previsto che, dall’anno scolastico 2020/21, la valutazione periodica e finale degli apprendimenti delle alunne e degli alunni delle classi della scuola primaria sia espressa attraverso un giudizio descrittivo, riportato nel Documento di Valutazione e riferito a differenti livelli di apprendimento.

La recente normativa sostituisce al voto numerico il giudizio descrittivo per ciascuna delle discipline previste dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo, Educazione Civica compresa.

Più precisamente, in corrispondenza di ogni disciplina, il documento di valutazione riporta gli obiettivi di apprendimento che sono stati oggetto di valutazione nel corso del quadrimestre e il livello raggiunto dall’alunno per ciascuno di essi.

Il giudizio è riferito a quattro differenti livelli di apprendimento:

         Avanzato: l’alunno porta a termine compiti in situazioni note e non note, mobilitando una varietà di risorse sia fornite dal docente sia reperite altrove, in modo autonomo e con continuità;

   Intermedio: l’alunno porta a termine compiti in situazioni note in modo autonomo e continuo; risolve compiti in situazioni non note utilizzando le risorse fornite dal docente o reperite altrove, anche se in modo discontinuo e non del tutto autonomo;

   Base: l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e utilizzando le risorse fornite dal docente, sia in modo autonomo ma discontinuo, sia in modo non autonomo, ma con continuità;

    In via di prima acquisizione: l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e unicamente con il supporto del docente e di risorse fornite appositamente.

Nella elaborazione del giudizio descrittivo, si terrà conto del percorso compiuto dall’alunno e dei traguardi raggiunti. La valutazione degli alunni con disabilità certificata sarà correlata agli obiettivi individuati nel PEI, mentre la valutazione degli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento terrà conto del Piano Didattico Personalizzato (PDP).

Restano invariate la descrizione del processo e del livello globale di sviluppo degli apprendimenti, la valutazione del comportamento e dell’insegnamento della Religione Cattolica o delle attività alternative.

A partire da lunedì 15 febbraio 2021, il documento di valutazione sarà reso visibile alle famiglie sul registro elettronico.

Il 16 febbraio 2021, dalle ore 16.45 alle ore 17.30 si terrà, in modalità telematica, una riunione informativa per la presentazione del nuovo documento di valutazione da parte degli insegnanti.

Gli insegnanti forniranno, ai genitori che ne faranno richiesta, tutte le informazioni necessarie per la comprensione del nuovo documento di valutazione, con le modalità consuete.

 

Per ulteriori approfondimenti si consiglia la lettura dei documenti allegati alla presente:

-          la nota n. 2158 del 4 dicembre 2020, del Capo Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione;

-          l'Ordinanza Ministeriale n. 172 del 4 dicembre 2020;

-          le Linee Guida per la formulazione dei giudizi descrittivi nella valutazione periodica e finale della scuola primaria.

 

               

 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

 Dott. ssa Maria Domenica Torrombacco

   Firma autografa sostituita a mezzo stampa

         ai sensi dell'art3 del DLgsn39/1993